FANTA S. LEGA T.I.

Regolamento Ufficiale
Capitolo Primo  Principi fondamentali e disposizioni generali

Regola 1  —  Oggetto del gioco
Regola 2  —  Modalità del gioco

Capitolo Secondo  Organizzazione e struttura della Lega

Regola 3  —  Fanta S.Lega.T.I.
Regola 4  —  Comitato Esecutivo
Regola 5  —  Presidente di Lega
Regola 6  —  Presidente di Divisione
Regola 7  —  Presidente di Coppa di Lega
Regola 8  —  Assemblea di Lega

Capitolo Terzo  Creazione delle rose e gestione delle fantasquadre

Regola 9    —  Fantasquadre
Regola 10  —  Rosa
Regola 11  —  Asta iniziale
Regola 12  —  Mercato Libero
Regola 13  —  Scambi tra giocatori
Regola 14  —  Lista infortunati

Capitolo Quarto  Svolgimento delle gare

Regola 15  —  Gara
Regola 16  —  Formazione
Regola 17  —  Riserve e sostituzioni
Regola 18  —  Quotidiano Ufficiale
Regola 19  —  Modalità di calcolo
Regola 20  —  Partite sospese e casi particolari

Capitolo Quinto  Organizzazione e gestione delle competizioni

Regola 21  —  Competizioni
Regola 22  —  Classifica a Punti
Regola 23  —  Campionato
Regola 24  —  Coppa di Lega
Regola 25  —  Supercoppa di Lega

Oggetto del gioco

Regola 1

1.1 Definizione

  1. Oggetto del gioco è una simulazione del gioco del calcio attraverso la formazione di fantasquadre, formate dai veri calciatori delle squadre del campionato italiano di calcio di Serie A, che si affrontano tra loro, nel rispetto del presente regolamento.

1.2 Organizzazione

  1. La Fanta S.Lega.T.I. sovrintende al regolamento e all’organizzazione del fantacalcio.

1.3 Partecipazione

  1. Alla Fanta S.Lega.T.I., compilando un apposito form messo a disposizione dal Presidente di Lega, chiedono di iscriversi ufficialmente le singole squadre costituite ed organizzate a norma del presente regolamento.
  2. Le squadre che hanno richiesto d’iscriversi alla Fanta S.Lega.T.I., dopo che il Comitato Esecutivo avrà vagliato le loro domande, e solo in caso di accettazione, devono versare una quota di 20 euro scegliendo una tra le varie opzioni di pagamento comunicate dal Presidente di Lega. La quota verrà utilizzata per l’acquisto dei trofei finali e per le ordinarie spese di gestione della Lega stessa.
  3. La mancata consegna della richiesta d’iscrizione da parte di squadre che hanno partecipato alla stagione precedentemente conclusa comporta l’automatica esclusione dalla Lega.
  4. Il mancato pagamento della quota d’iscrizione entro il termine ultimo comporta la riduzione di 100 fantamilioni all’Asta Iniziale.
  5. Partecipare alla Fanta S.Lega.T.I. comporta l’accettazione in toto del presente regolamento.

indice

Modalità del gioco

Regola 2

2.1 Definizione

  1. Il gioco è basato sulle reali prestazioni dei calciatori del campionato italiano di serie A.

2.2 Fasi del gioco
   Il gioco si articola nelle seguenti fasi:

  1. Formare una fantasquadra, acquistando tramite un’asta 25 calciatori reali scelti tra quelli delle squadre del campionato di serie A inserite negli elenchi ufficiali del Quotidiano Ufficiale (Q.U.).
  2. Mandare in campo, partita dopo partita, una formazione di 11 calciatori scelti tra i 25 della rosa, per disputare le partite previste dal campionato della Lega secondo le modalità descritte dal presente regolamento.

2.3 Ritiro

  1. Le fantasquadre hanno l’obbligo di portare a termine la stagione alla quale si iscrivono.
  2. Nel caso una società si ritiri dal campionato, tutte le gare in precedenza giocate hanno comunque valore ai fini della classifica.

2.4 Reclami

  1. Nel caso un giocatore voglia sporgere reclamo al fine di contestare l’esito di un incontro e chiedere che esso venga ricalcolato sulla base di supposti errori o irregolarità, ci si dovrà attenere alle seguenti disposizioni:
    1. I reclami dovranno pervenire al Presidente di Lega entro e non oltre 72 ore dalla pubblicazione dei risultati.
    2. Non potranno essere presi in considerazioni ricorsi basati su presunti errori tecnici commessi da arbitri, guardialinee o altri ufficiali di gara.
    3. Dovranno essere accolti ricorsi basati su correzioni o rettifiche pubblicate dal Q.U. purché proposti entro i limiti di tempo di cui al punto 'a' precedente.
    4. Sul reclamo si pronuncia il Comitato Esecutivo su relazione del Presidente di Lega.
  2. Nel caso un giocatore voglia sporgere reclamo per casi non inerenti la correzione dei risultati sulla base di supposti errori o irregolarità, spetta al Comitato Esecutivo esprimersi nei tempi necessari per risolvere le singole questioni.

indice

Fanta S.Lega T.I.

Regola 3

3.1 Definizione

  1. La Fanta S.Lega.T.I. è una Lega composta da 40 fantasquadre.
  2. Organi della Fanta S.Lega.T.I. sono:
    1. Il Comitato Esecutivo
    2. Il Presidente di Lega
    3. Il Presidente di Divisione
    4. Il Presidente di Coppa di Lega
    5. L'Assemblea di Lega

indice

Comitato Esecutivo

Regola 4

4.1 Composizione

  1. Il Comitato Esecutivo è formato dai seguenti 7 membri:
    • Il Presidente di Lega
    • I 5 Presidenti di Divisione
    • Il Presidente di Coppa di Lega

4.2 Candidabilità

  1. Per potersi candidare come membro del Comitato Esecutivo è necessario aver completato almeno le ultime 2 stagioni della Fanta S.Lega.T.I.

4.3 Elezione

  1. I membri del Comitato Esecutivo vengono eletti annualmente dall’Assemblea di Lega in maniera democratica e maggioritaria.
  2. Per ogni candidato va assegnato un giudizio di preferenza che può essere positivo, negativo o neutro (mediante astensione). Vengono eletti i candidati che ottengono il maggior numero di preferenze al netto di quelle negative.
  3. In caso due o più candidati ottengano lo stesso numero di preferenze si darà priorità, nell’ordine:
    1. Il maggior numero di stagioni consecutive completate della Fanta S.Lega.T.I.
    2. La posizione ottenuta nella Classifica a Punti della stagione precedente
    3. Sorteggio
  4. In caso vi sia un numero di candidati pari a quello stabilito per formare il Comitato Esecutivo, la formazione dello stesso avverrà in modo automatico e senza votazione.
  5. In caso vi sia un numero di candidati inferiore a quello stabilito per formare il Comitato Esecutivo, la formazione dello stesso avverrà in modo automatico e senza votazione. Spetterà allo stesso Comitato Esecutivo, prima dell’inizio della stagione trovare una soluzione per ricoprire tutte le cariche previste dallo stesso.

4.4 Durata in carica

  1. La carica dura un anno, entra in vigore al termine dell’asta iniziale e cessa al termine dell’asta iniziale dell’anno successivo.

4.5 Compiti
   I compiti del Comitato esecutivo sono:

  1. Eleggere il Presidente di Lega, nominare i Presidenti di Divisione e il Presidente di Coppa di Lega.
  2. Stabilire le date per la consegna delle liste preliminari e il periodo di svolgimento dell’asta iniziale.
  3. Raccogliere proposte di modifica, discutere, analizzare e valutare ogni singola modifica al presente regolamento.
  4. Interpretare, anche a campionato in corso il presente regolamento, in caso di dubbio.
  5. Discutere e valutare eventuali espulsioni e/o ammissioni di nuovi giocatori.
  6. Essere organo arbitro per ogni disputa tra i giocatori.
  7. Deliberare in caso di reclamo di un giocatore.

4.6 Modalità di voto

  1. Il Comitato esecutivo delibera a maggioranza assoluta dei suoi membri.
  2. Il numero legale minimo di membri presenti per rendere effettiva un’assemblea del Comitato Esecutivo è 4.
  3. In caso di parità, il voto del Presidente di Lega viene conteggiato come doppio.

indice

Presidente di Lega

Regola 5

5.1 Candidabilità

  1. Per potersi candidare come Presidente di Lega è necessario essere stati eletti come membro del Comitato Esecutivo per la stagione entrante.

5.2 Elezione

  1. Il Presidente di Lega viene eletto annualmente dal Comitato Esecutivo in maniera democratica e maggioritaria.

5.3 Durata in carica

  1. La carica dura un anno, entra in vigore al termine dell’asta iniziale e cessa al termine dell’asta iniziale dell’anno successivo.

5.4 Compiti
   I compiti del Presidente di Lega sono:

  1. Coordinamento delle operazioni delle Aste iniziali.
  2. Coordinamento delle operazioni dei Mercati liberi.
  3. Coordinamento dei trasferimenti nati da trattative libere tra fantasquadre.
  4. Coordinamento delle Liste infortunati aperte dalle fantasquadre.
  5. Composizione del calendario.
  6. Calcolo settimanale del fattore campo.
  7. Composizione delle classifiche.
  8. Gestione di eventuali comunicati deliberati dal Comitato Esecutivo.

indice

Presidente di Divisione

Regola 6

6.1 Nomina

  1. Il Presidente di Divisione viene nominato annualmente dal Comitato Esecutivo.

6.2 Durata in carica

  1. La carica dura un anno, entra in vigore al termine dell’asta iniziale e cessa al termine dell’asta iniziale dell’anno successivo.

6.3 Compiti
   I compiti del Presidente di Divisione sono:

  1. Organizzazione e gestione dell’Asta iniziale di Divisione.
  2. Organizzazione e gestione dei Mercati liberi di Divisione.
  3. Gestione dei trasferimenti nati da trattative libere tra fantasquadre di Divisione.
  4. Gestione delle Liste infortunati aperte dalle fantasquadre di Divisione.
  5. Inserimento settimanale del fattore campo.

indice

Presidente di Coppa di Lega

Regola 7

7.1 Nomina

  1. Il Presidente di Coppa di Lega viene nominato annualmente dal Comitato Esecutivo.

7.2 Durata in carica

  1. La carica dura un anno, entra in vigore al termine dell’asta iniziale e cessa al termine dell’asta iniziale dell’anno successivo.

7.3 Compiti
   I compiti del Presidente di Coppa di Lega sono:

  1. Coordinamento e gestione della Coppa di Lega.

indice

Assemblea di Lega

Regola 8

8.1 Composizione

  1. L’Assemblea di Lega è formata da tutti i giocatori iscritti alla Fanta S.Lega.T.I.

8.2 Riunioni ufficiali
   Le riunioni ufficiali dell’Assemblea di Lega sono:

  1. L’Asta Iniziale
  2. Le sessioni di Mercato libero
  3. La serata di gala di premiazione

indice

Fantasquadre

Regola 9

9.1 Denominazione sociale

  1. La denominazione sociale, cioè il nome di ciascuna fantasquadra, viene stabilita dal rispettivo giocatore. Deve essere un nome non offensivo né lesivo di qualunque genere.
  2. Un giocatore non può adottare un nome già scelto da un altro giocatore.
  3. Una volta scelto in nome della fantasquadra, non è più possibile modificarlo per il campionato in corso.

9.2 Fantasquadre gestite da più giocatori

  1. È possibile che più giocatori gestiscano insieme una fantasquadra.
  2. Se un giocatore volesse gestire “in società” la propria squadra con un membro esterno alla Lega, è compito del Comitato Esecutivo esprimere parere favorevole o contrario a tale ingresso.

9.3 Assegnazione della fantasquadra

  1. Una fantasquadra resta associata al giocatore fin quando questi resta a far parte della Fanta S.Lega.T.I.
  2. In caso di abbandono dalla Fanta S.Lega T.I. di un giocatore prima della conclusione della stagione, è compito del Comitato Esecutivo gestire la squadra fino a fine stagione.
  3. In nessun caso un giocatore può decidere a chi “tramandare” la propria squadra.

indice

Rosa

Regola 10

10.1 Definizione

  1. La rosa di ciascuna fantasquadra deve essere composta da 25 calciatori, scelti tra quelli appartenenti alle squadre partecipanti al campionato italiano di Serie A e inserite nell’elenco del Q.U.

10.2 Regole generali

  1. La rosa deve obbligatoriamente essere composta, in numero e ruoli, dai seguenti calciatori:
  2. Ruolo Calciatori
    Portieri 3
    Difensori 8
    Centrocampisti 8
    Attaccanti 6
  3. E’ autorizzato il tesseramento in numero illimitato di calciatori stranieri qualunque sia la loro provenienza e nazionalità, senza alcuna distinzione tra comunitari ed extracomunitari.

10.3 Cessione dei calciatori

  1. Nel caso un calciatore facente parte della rosa di una fantasquadra venga ceduto dalla sua società:
    1. Ad un’altra società che milita nella massima serie di un campionato estero, la fantasquadra riceve un importo pari alla sua ultima quotazione.
    2. Ad un’altra società, italiana o straniera, che milita in una serie inferiore, la fantasquadra riceve un importo pari alla sua ultima quotazione.
    3. Per rescissione del contratto, la fantasquadra riceve un importo pari alla sua ultima quotazione.
  2. In tutti i casi l’indennizzo verrà ricevuto dalla fantasquadra prima della sessione del Mercato libero.

10.4 Squalifica e decesso

  1. Nel caso un calciatore facente parte della rosa di una fantasquadra venga squalificato per illecito sportivo o per doping si considera equivalente ad una normale squalifica di gioco.
  2. Nel triste caso un calciatore facente parte della rosa di una fantasquadra muoia, la squadra riceve un importo pari alla sua ultima quotazione.

indice

Fantasquadre

Regola 11

11.1 Definizione

  1. Scopo dell’Asta iniziale è quello di definire completamente la composizione delle rose di tutte le fantasquadre.

11.2 Organizzazione

  1. Il giorno e l’orario dell’Asta iniziale vengono determinati dal Comitato Esecutivo considerando le esigenze della maggioranza dei giocatori.

11.3 Obbligo di partecipazione

  1. All’Asta iniziale devono essere presenti tutti i giocatori della Divisione.

11.4 Procura

  1. In caso di indisponibilità di un giocatore, questo può nominare un rappresentante in sua vece. Tale rappresentante dovrà essere una persona estranea alla Divisione, ma potrà essere un altro giocatore facente parte della Lega.
  2. La presenza di un “tramite” collegato con un giocatore non fisicamente presente è considerata come procura ed in quanto tale ha l’obbligo di provvedere in nome e per conto del giocatore che rappresenta.
  3. Se un giocatore non può essere presente e non può nominare alcun rappresentante, verrà adottato il sistema denominato “Bot”, come in seguito specificato.

11.5 Liste preliminari

  1. Entro la data e con le modalità stabilite dal Presidente di Lega ogni giocatore dovrà consegnare la propria Lista preliminare.
  2. Ciascun giocatore ha la possibilità di confermare per la stagione seguente fino ad un massimo di 3 calciatori già presenti nella sua rosa al termine della stagione precedente in base ai limiti di numero per ruolo specificati nella seguente tabella:
  3. Ruolo Limite Max Confermati
    Portieri 1
    Difensori 2
    Centrocampisti 2
    Attaccanti 1
  4. La conferma da un vantaggio in termini di crediti rispetto ai giocatori che pur avendo inserito il calciatore nella propria Lista preliminare, non l’hanno confermato o non l’avevano in rosa nella stagione precedente.
  5. Il vantaggio è stabilito secondo la seguente tabella:
  6. Ruolo Vantaggio
    Portieri 10
    Difensori 15
    Centrocampisti 25
    Attaccanti 40
  7. La somma dei crediti spesi per l’inserimento dei calciatori nella Lista preliminare non deve superare la disponibilità iniziale di 500 crediti.
  8. In caso di superamento dei 500 crediti nella Lista preliminare, dalla suddetta verranno esclusi i giocatori che servono per rientrare nei limiti consentiti a partire dal più quotato, senza tener conto del ruolo.
  9. Al vincitore della Classifica a Punti e della Coppa di Lega della stagione precedente, viene data la possibilità di poter inserire 4 calciatori extra nella Lista Preliminare prima dell’Asta Iniziale della stagione successiva. Tali calciatori (le cui quotazioni non influiscono sul tetto dei 500 fantamilioni disponibili) devono essere inseriti, uno per ruolo, in coda all’elenco dei rispettivi ruoli.
  10. Se la lista preliminare non viene consegnata nei tempi e nei modi determinati, il giocatore non ha diritto a partecipare alla prima fase dell’Asta iniziale, ma potrà partecipare alla seconda fase.
  11. Se un calciatore dovesse essere ceduto all’estero o in una serie inferiore nel periodo che intercorre fra la consegna della Lista preliminare e l’Asta iniziale, tale giocatore verrà rimosso d’ufficio dalle eventuali Liste preliminari in cui era stato inserito. Il giocatore avrà un’asta in meno da fare nel ruolo in questione.

11.6 Premessa

  1. L’asta viene divisa in quattro momenti, una per ogni ruolo, ed in due fasi, due per ruolo.
  2. L’ordine dei ruoli è il seguente: portieri, difensori, centrocampisti e attaccanti.
  3. Il Presidente di Lega assegnerà i calciatori inseriti in una sola Lista preliminare alla fantasquadra che li ha menzionati, al costo base, ovvero alla quotazione del Q.U.

11.7 Prima fase

  1. Si procede con il sorteggio dell’ordine di chiamata con le seguenti modalità:
    1. Va effettuato un sorteggio diverso per ogni ruolo.
    2. Le 8 posizioni di chiamata vanno suddivise in 4 fasce: 1-2, 3-4, 5-6, 7-8.
    3. Un giocatore non può ricoprire la stessa fascia in sorteggi diversi.
  2. Rispettando l’ordine di chiamata ogni giocatore ha 60” di tempo per chiamare uno dei calciatori inseriti nella propria lista preliminare, ma non ancora assegnato. Se la scelta non viene effettuata in tempo la chiamata è per il calciatore con la quotazione più alta.
  3. Il Presidente di Divisione chiama l’asta e vi potranno partecipare solo i giocatori che hanno inserito il calciatore chiamato nella propria Lista preliminare.
  4. L’asta avviene secondo il metodo delle buste chiuse. Ogni giocatore è obbligato ad inserire in busta un valore non inferiore all’offerta minima utile.
  5. Per offerta minima utile si intende la cifra minima per potersi aggiudicare il calciatore, considerando eventuali conferme di altri giocatori.
  6. È possibile ritirarsi da un’asta, ma va dichiarato prima che vengano presentate le offerte.
  7. Non è possibile ritirarsi da un’asta se si è chiamato quel calciatore, a meno che il giocatore con quella chiamata non violi i termini di composizione della rosa.
  8. Durante la Prima Fase ogni giocatore ha a disposizione, in totale, due possibilità per inserirsi in aste per calciatori non inseriti nella propria Lista preliminare; tali “Jolly” non possono essere spesi per due calciatori dello stesso ruolo e non possono essere utilizzati per quei calciatori assegnati d’ufficio prima dell’inizio dell’Asta. Chi decide di intervenire in questo modo in un’asta riceve un malus in termini di crediti a seconda del ruolo del calciatore secondo la seguente tabella:
  9. Ruolo Malus
    Portieri -10
    Difensori -10
    Centrocampisti -20
    Attaccanti -30
  10. Ogni giocatore ha 60” di tempo per presentare la propria offerta in busta chiusa.
  11. In caso l’offerta non arrivi per tempo o non soddisfi il requisito dell’offerta minima utile viene considerata pari all’offerta minima utile.
  12. Il chiamante ha una offerta minima utile pari alla quotazione.
  13. Gli altri partecipanti hanno una offerta minima utile pari alla quotazione+1.
  14. Il Presidente di Divisione assegna il calciatore al giocatore che ha presentato l’offerta più elevata.
  15. In caso di parità tra due o più offerte:
    1. Se una delle offerte è del chiamante il calciatore gli viene assegnato.
    2. Se tra le offerte di pari valore non c’è quella del chiamante si ripete l’asta, alla quale partecipano solo i giocatori che hanno offerto pari valore, con base d’asta pari all’offerta precedente, ed in caso di ulteriore parità il calciatore verrà assegnato tramite sorteggio alla cifra raggiunta dall’ultima asta.
  16. Quando un giocatore non ha più calciatori da poter chiamare per il ruolo in esame, termina la propria prima fase, e resta in attesa che tutti gli altri giocatori completino le proprie chiamate, prima di passare alla seconda fase.

11.8 Seconda fase

  1. Rispettando lo stesso ordine di chiamata della prima fase ogni giocatore ha 60” di tempo per chiamare uno dei calciatori non ancora assegnati. Se la scelta non viene effettuata in tempo la chiamata è per il calciatore libero con la quotazione più alta.
  2. Il Presidente di Divisione chiama l’asta, vi potranno partecipare tutti i giocatori che hanno almeno un posto libero nella propria rosa nel ruolo in esame e che esprimono la propria volontà entro 10” dalla chiamata dell’asta.
  3. Nessun giocatore può partecipare all’asta per un calciatore che non può permettersi di acquistare (quotazione > offerta massima possibile).
  4. Per offerta massima possibile si intende il totale dei crediti residui meno 1 credito per ogni posto ancora libero in rosa.
  5. L’asta avviene secondo il metodo delle buste chiuse. Ogni giocatore è obbligato ad inserire in busta un valore non inferiore all’offerta minima utile.
  6. Il chiamante ha una offerta minima utile pari alla quotazione.
  7. Gli altri partecipanti hanno una offerta minima utile pari alla quotazione+1.
  8. È sempre possibile ritirarsi dall’asta, ma va dichiarato prima che vengano presentate le offerte.
  9. Ogni giocatore ha 60” di tempo per presentare la propria offerta in busta chiusa.
  10. In caso l’offerta non arrivi per tempo o non soddisfi il requisito dell’offerta minima utile viene considerata pari all’offerta minima utile.
  11. Il Presidente di Divisione assegna il calciatore al giocatore che ha presentato l’offerta più elevata.
  12. In caso di parità tra due o più offerte:
    1. Se una delle offerte è del chiamante il calciatore gli viene assegnato.
    2. Se tra le offerte di pari valore non c’è quella del chiamante si ripete l’asta, alla quale partecipano solo i giocatori che hanno offerto pari valore, con base d’asta pari all’offerta precedente, ed in caso di ulteriore parità il calciatore verrà assegnato tramite sorteggio alla cifra raggiunta dall’ultima asta.
  13. Quando un giocatore non ha più posti liberi per il ruolo in esame, termina la propria fase due, e resta in attesa che tutti gli altri giocatori completino le proprie chiamate, prima di passare all’eventuale ruolo successivo.

11.9 Regole generali

  1. Al termine dell’asta iniziale ogni rosa deve essere completa.
  2. Un calciatore acquistato da un giocatore è vincolato alla sua squadra e viene ritirato dal mercato, cioè non può essere acquistato da nessun altro giocatore della stessa Divisione.
  3. Non è possibile concludere l’asta con crediti negativi. Il minimo dei crediti possibili è 0.

11.10 Modalità Bot

  1. Nel caso in cui un giocatore sia assente all’asta iniziale e non abbia nominato un rappresentante, viene applicata la seguente modalità:
    1. Nella prima fase verrà automaticamente chiamato il calciatore con il maggior valore della propria lista iniziale. In caso di asta si considera sempre l’offerta minima utile.
    2. Nella seconda fase verrà automaticamente chiamato il calciatore con il maggior valore tra quelli ancora disponibili. In caso di asta si considera sempre l’offerta minima utile.

11.11 Scambi

  1. Al termine dell’Asta iniziale e prima della consegna delle formazioni della giornata iniziale di Campionato italiano di Serie A , è possibile effettuare scambi fra fantasquadre appartenenti alla stessa divisione.
  2. I trasferimenti sono regolati dalla regola 13.

indice